Stampa questa pagina
Sabato, 04 Ottobre 2014

Scegliere tra Android e iOS, scopri pregi, difetti e curiosità

Scritto da  Abc Telefonia in Tecnologia
Scegliere tra Android e iOS, scopri pregi, difetti e curiosità
Analizziamo le caratteristiche principali dei due sistemi operativi più diffusi sul mercato e scopriamo quale si adatta meglio alle nostre esigenze.
 
Il rilascio di iOS 8 da parte di Apple e l'annuncio da parte di Google della nuova versione di Android (nome in codice Android L, in uscita entro la fine del 2014) hanno riacceso l'eterno dibattito su quale sia il sistema operativo migliore per smartphone.

Senza tralasciare Windows Phone, che sta aumentando in maniera significativa le sue quote di mercato, soprattutto grazie a Nokia che nel nostro paese gode di ampia stima e di un’ottima assistenza tecnica, è innegabile che il mondo degli smartphone (e dei tablet) sia diviso tra gli utilizzatori di Android e iOS.

Entrambi i sistemi hanno pregi e difetti che andremo ad illustrare e non esiste un sistema operativo migliore dell’altro ma esiste un sistema che più si adatta alle nostre esigenze.
 
Scegliere tra Android e iOS infatti vuole dire prima di tutto scegliere lo smartphone, sia dal punto di vista estetico che come caratteristiche tecniche, senza dimenticare il fattore prezzo che può incidere molto nella scelta, a meno di non rivolgersi al mercato dell’usato.

Andiamo quindi ad analizzare le caratteristiche dei due sistemi operativi ed elenchiamo i principali motivi per scegliere un nuovo dispositivo Android o iOS.
 Scegliere tra Android e iOS, scopri pregi, difetti e curiosità
PERCHE’ SCEGLIERE ANDROID

Open source
Android è un sistema operativo per piattaforma mobile sviluppato da Andy Rubin, basato su un kernel Linux e che, seguendo le intenzioni del suo inventore, favorisce la cooperazione e lo sviluppo da parte degli utenti e degli sviluppatori. In questo modo è possibile intervenire sul codice sorgente, che è libero e modificabile da tutti, sviluppando applicazioni e firmware alternativi a quelli originali.

Questa filosofia ha portato alla realizzazione di dispositivi più aperti rispetto ad iOS, sia dal punto di vista delle interfacce di connessione (usb, bluetooth e schede di memoria), sia nell’utilizzo delle risorse a basso livello del sistema operativo (basti pensare all’acceso al file system non permesso invece con iOS, a meno di non eseguire il jailbreak).
 
Personalizzazione
Molti produttori hanno approfittato del progetto open source legato ad Android (AOSP) per realizzare versioni personalizzate di ROM, sostituendo le applicazioni installate di default e l’interfaccia grafica. Anche molti produttori indipendenti si sono cimentati nella realizzazione di ROM alternative ed oggi se ne trovano decine a disposizione degli utenti finali, alcune molto famose come la CyanogenMod.

Inoltre anche l’utente può personalizzare profondamente l’interfaccia grafica, modificando i caratteri, le suonerie, installando widget e modificando l’home screen, chiaramente occorre un pizzico di gusto estetico e un po’ di pazienza per provare le varie combinazioni di elementi, altrimenti il risultato potrebbe essere peggiore della situazione di partenza, ma la possibilità comunque esiste.
 
Varietà dei dispositivi
Probabilmente uno degli aspetti che lo distanziano maggiormente da iOS. La scelta di un dispositivo con Android a bordo parte dagli smartphone più economici fino ai top di gamma delle marche più blasonate, display di ogni tipo e misura, caratteristiche aggiuntive non disponibili con i prodotti Apple (dual SIM, scocca impermeabile, ecc…), è sicuramente più facile per l’utente trovare un modello adatto alle proprie esigenze e alle proprie tasche.
 
Esperienza utente
Da questo punto di vista iOS 8 sta colmando il gap ma il sistema delle notifiche e dei widget di Android non è stato ancora superato. Inizialmente è stata l’adozione del menù a tendina la prima vera rivoluzione, per passare poi alle notifiche interattive disponibili direttamente dal pannello a scomparsa, per finire con gli avvisi di notifica con led multicolore.

Fin dall’inizio poi la presenza di widget (per essere sempre aggiornati su meteo, borsa, notizie ed altro) e la possibilità di personalizzare il launcher (una sorta di interfaccia tra l’utente e lo smartphone, uno dei più conosciuti è il Nova Launcher) hanno contribuito a rendere l’esperienza di uso ancora più amichevole e semplice.
 Scegliere tra Android e iOS, scopri pregi, difetti e curiosità
PERCHE’ SCEGLIERE iOS

Aggiornamenti software
Uno dei punti di forza rispetto ad Android è sicuramente la frequenza e la longevità degli aggiornamenti di iOS. Apple infatti esce con una nuova release praticamente ogni anno, supportando quasi tutti i prodotti in commercio. Basti pensare al fatto che iOS 8 supporterà i dispositivi fino all’ iPhone 4S, smartphone uscito nel 2011. Inoltre l’aggiornamento del firmware è disponibile fin da subito per tutti i modelli compatibili, a differenza di Android dove il rilascio è differenziato per produttori e modelli.
 
Compatibilità tra dispositivi
I problemi che affliggono Android nell’avere un solo sistema operativo per centinaia di modelli e varianti non esiste nel mondo Apple. Il numero ristretto di modelli commercializzati da Apple permette infatti agli sviluppatori di iOS di curare l’aspetto della compatibilità tra dispositivi e di ottenere una retrocompatibilità anche delle applicazioni senza dover stravolgere il lavoro realizzato in precedenza.
 
Ottimizzazione e prestazioni
Apple si occupa sia della progettazione hardware che dello sviluppo software, questo permette di sfruttare al massimo le prestazioni dei propri dispositivi, sia in termini di performance che di ottimizzazione delle risorse. Uno degli aspetti dove è più evidente questa ottimizzazione è nella migliore gestione del risparmio energetico, che si traduce per l’utente in una durata maggiore della batteria. Questa gestione ottimizzata delle risorse energetiche permette di avere una durata analoga agli smartphone Android top di gamma anche con batterie meno capienti.
 
Design e utilizzo
Usabilità e design sono stati da sempre i temi centrali dei prodotti Apple, sia dal punto di vista software che hardware. L’interfaccia utente di iOS è sviluppata per consentire l’utilizzo immediato di tutte le funzioni del telefono con pochi e semplici passi, l’ergonomia della costruzione ha permesso l’uso degli iPhone anche con una sola mano adattando menù e sottomenù per offrire la migliore esperienza utente possibile (ma sarà così anche per l’ iPhone 6 Plus?)

E’ un dato di fatto che la grafica minimalista ma accattivante e la semplicità d’uso che da sempre contraddistingue iOS ha permesso anche a chi non è esperto l’utilizzo di smartphone sicuramente complessi dal punto di vista tecnologico, perché come ricorda il marketing di Apple “semplicemente funziona”.
 
Sicurezza
Numerosi report disponibili in rete illustrano come il numero di malware per dispositivi mobili stia aumentando in maniera esponenziale; mentre queste minacce sono rivolte quasi esclusivamente al mondo Android, non si ha praticamente traccia di vulnerabilità per iOS, sia perché il parco di utenza “infettabile” è sicuramente più elevato con Android sia perché i controlli effettuati da Apple per le applicazioni approvate sono molto più rigorosi di quelli applicati da Google. In caso di malware, oltre ad avere prestazioni ridotte e consumi più elevati della batteria, sono a rischio i nostri contatti, foto e un numero sempre crescente di dati che memorizziamo sui nostri dispositivi, avere un ambiente protetto è sicuramente un elemento da tenere in grande considerazione.
 Scegliere tra Android e iOS, scopri pregi, difetti e curiosità
CURIOSITA’

Andy Rubin, l’inventore di Android, propose a Samsung nel 2004 l’acquisto del loro sistema operativo ma il colosso coreano rifiutò categoricamente. Qualche mese dopo fu Google ad acquisire l’azienda di Rubin e Android per circa 50 milioni di dollari.

Se hai deciso di passare da iOS ad Android troverai numerose guide in rete che ti aiuteranno, la più singolare è sicuramente quella scritta da Eric Schmidt in persona, ex amministratore delegato e attuale presidente del consiglio di amministrazione di Google.

Se invece hai deciso di fare il salto al contrario e passare da Android ad iOS puoi seguire la guida redatta dalla Apple che spiega nei dettagli come trasferire i tuoi dati da una piattaforma all’altra.

Google sta richiedendo ai partner abituali come Samsung, Lg e Htc di inserire nelle versioni di Android che vengono installate negli smartphone un numero maggiore di applicazioni prodotte da Google stessa, di inserirne un numero maggiore nella home screen e di mettere ancora più in evidenza la ricerca tramite Google.
 
Se non avete ancora deciso cosa scegliere tra Android e iOS e avete bisogno di supporto o di chiarimenti a riguardo è possibile rivolgersi sia al nostro servizio di assistenza tecnica che contattarci tramite i canali social che mettiamo a disposizione.
Letto 4540 volte