Furto del cellulare: informazioni generali

Informazioni a cura dell'Anuit

Come funziona, cosa fare e come

Dall'1 luglio 2004 è entrato in vigore l'accordo tra i gestori nazionali di telefonia mobile per rendere inutilizzabile il telefono cellulare anche se si cambia la scheda telefonica (SIM card).

L'operazione è possibile in quanto ogni telefonino possiede un codice identificativo: l'IMEI (International Mobile Equipment Identity), composto da 15 cifre, che è riportato su di una etichetta all'interno del telefonino (di solito, sotto la batteria) o sulla scatola originale dello stesso. In ogni caso, lo si può visualizzare digitando sulla tastiera del telefonino: *#06#.

Nel caso non sia stata conservata la confezione del telefonino o non si sia memorizzato il codice IMEI, l'Operatore può rintracciarlo nei propri archivi attraverso i numeri di telefono chiamati dal telefonino rubato o smarrito; in tal caso, vengono di solito richiesti quattro numeri di telefono chiamati abitualmente.

Il codice IMEI viene inviato al Gestore di cui si sta usando la scheda telefonica all'accensione del cellulare e all'inizio di ogni telefonata effettuata.

Pertanto, se il codice IMEI è inserito in una "black list" comune a tutti gli Operatori, è possibile inibire l'uso di qualsiasi scheda e, quindi, il telefonino risulta inutilizzabile.

L'unico componente "riciclabile" è la batteria il cui valore è troppo esiguo per giustificare il furto o per indurre in tentazione chi trova un telefonino ad appropriarsene.

Tale sistema, quindi, consente di proteggere il valore dell'investimento effettuato dall'utente; i nuovi telefonini, infatti, soprattutto se dotati di accessori come display a colori e fotocamera, hanno un costo non proprio irrilevante.

Ma c'è di più.

Oltre al valore commerciale del telefono cellulare, c'è da considerare il valore del patrimonio di informazioni memorizzate nel telefonino e nella SIM card: numeri di telefono di altri cellulari (dei quali spesso non si possiede una copia e che può essere difficile riottenere), messaggi SMS contenenti informazioni importanti, fotografie cui si assegna un particolare valore emotivo, appuntamenti e altre informazioni che è oggi possibile memorizzare nei moderni telefoni cellulari, ormai veri e propri computer portatili.

ANUIT aveva sollecitato, dal 1999, la realizzazione della banca dati degli IMEI dei telefoni rubati o smarriti e ha favorito l'attivazione del servizio in altri Paesi europei.

Infatti, per garantire l'effettiva inutilizzabilità del telefono cellulare, è necessario che la "black list" sia comune a tutti i gestori di telefonia mobile di tutti i Paesi in cui si utilizzano gli standard GSM e UMTS.

A tal fine è necessario lo scambio delle banche dati degli IMEI da bloccare, tra i vari Gestori. Tale implementazione del servizio è stata programmata e richiede l'attivazione di un network internazionale che si sta mettendo a punto.

ANUIT, attraverso l'INTUG - l'Organizzazione internazionale che riunisce le Associazioni Utenti dei principali Paesi del Mondo - si adopererà affinché la copertura del blocco dei telefonini rubati o smarriti si estenda in tempi brevi a tutti i Paesi.

Il ruolo pionieristico dell'ANUIT è stato riconosciuto a livello internazionale e il Presidente dell'ANUIT ricopre l'incarico di Vicepresidente dell'INTUG per il settore mobile.

Altra azione svolta dall'ANUIT riguarda i rapporti con i Costruttori dei telefonini: i più moderni (e, quindi più costosi ed appetibili per i ladri) hanno il codice IMEI non modificabile; quindi il blocco risulta assoluto.

Non è ancora facile trovare le istruzioni per richiedere il blocco del telefonino (o lo sblocco, se viene recuperato); pertanto si sintetizza cosa deve fare il Cliente di ciascun Gestore mobile per attivare le prestazioni previste dal servizio.
Letto 1055 volte
Assistenza telefonia a Livorno. Riparazione cellulari. Tempi rapidi e costi contenuti

ASSISTENZA TELEFONIA

  • Riparazione cellulari fuori garanzia in 48 ore
  • Aggiornamento firmware per iOS, Android e Windows Phone
  • Configurazioni software e personalizzazioni
  • Backup e ripristino dati
  • Aggiornamenti software per navigatori TomTom e Garmin
Assistenza computer a Livorno. Riparazione pc, notebook e mac. Tempi rapidi e costi contenuti.

ASSISTENZA COMPUTER

  • Riparazioni pc, notebook e mac
  • Backup, formattazione e reinstallazione sistema operativo
  • Aggiornamenti e configurazioni per sistemi Microsoft, Apple e Linux
  • Installazione e configurazione dispositivi mobili e wireless
  • Eliminazione virus, malware e spyware
Creazione siti web, progettiamo il tuo sito in modo professionale ed efficace

CREAZIONE SITI WEB

Costruiamo siti web professionali ed efficaci, semplici da aggiornare e in grado di aumentare subito la tua visibilità sul web.

Formazione e sei mesi di assistenza gratuita compresi nel prezzo.

Contattaci per avere ulteriori informazioni o chiedi un preventivo gratuito.
Tieniti in contatto

Seguici sui nostri canali social per non perderti novità e aggiornamenti, nuove uscite e offerte speciali

Segui Abc Telefonia su FacebookSegui Abc Telefonia su TwitterSegui Abc Telefonia su Google+Segui Abc Telefonia via RSS